CASTEDDU SICSTI

CASTEDDU SICSTI

Produtzione/Produzione
Babel
Tempus/Durata
60'
Annus/Anno
2019
Pelicula Curtza

Casteddu 2019. Tres amigos betzos s'atobiant anco su barberi de unu de issos. Pro more de unu articulu in su giornale de su logu sos tres torrant a sos ammentos de sa pitzinnia issoro in sos urtimos annos 60. Sun sos annos de su Pianu de Renaschida industriale, de sas mudaduras mannas in sos fraigos e in sa demografia, annos in ue Casteddu est unu vivaju de campiones de boxe e totus sighint su fùbbalu. In custos annos, a parre de sos protagonistas, si fundat sa cara de oe in die de sa tzitade. Sos annos cun su sabore durche-marigosu de una purrata chi est acabbende e chi l'at a sighire cussa prus iscurigosa de sos annos de prumbu. Est ladinu chi sos tres amigos non cuncordant a pare subra belle nudda, sos pies-sinnos e sos númenes non torrant, sos ammentos issoro si cunfundent e s'acarant cun cussos de sos ateros testimongios de su film, pro nde torrare cussu chi assimigiat de prus a s'Istoria, cun sa S majuscola.

Cagliari 2019. Tre anziani amici si incontrano nella barberia di uno di loro, complice un articolo sul quotidiano locale i tre si immergono nei ricordi della loro gioventù negli ultimi anni '60. Sono gli anni del piano di rinascita industriale, delle grandi trasformazioni edilizie e demografiche, anni in cui Cagliari è un vivaio di campioni di boxe e tutti seguono il calcio. Su questi anni, a detta dei protagonisti, si fonda l'attuale volto della città. Gli anni dal gusto dolce-amaro di un’epoca che sta finendo alla quale seguirà quella più nera degli anni di piombo. Ovviamente i tre amici non sono d'accordo su quasi nulla, i particolari e nomi differiscono, i loro ricordi si confondono e confrontano con quelli degli altri testimoni del film, per restituire quel che c'è di più simile alla Storia con la "s" maiuscola.

di Paolo Carboni
Anno: 2019
Durata 60’
Con: Giampaolo Loddo, Nino Nonnis, Giulio Manera, Piero Marcialis. Voiceover: Elio Arthemalle
Soggetto e Sceneggiatura: Paolo Carboni, Stefano Cau, Antonello Deidda
Musiche: Gianmarco Diana (Dancefloor Stompers)
Montaggio: Davide Dal Padullo
Fotografia: Andrea Cannas
Scenografia: Maurizio Loi
Suono: Daniele Diana